Sentiero nel Tempo

Sentiero nel Tempo

Là, di lontano, affiorano silenzi di un dolore
e, di lontano, ricerchi un sentiero indietro nel tempo
e, di lontano, una voce che chiama, una flebile luce
un lume, nelle nebbie, un lume tra i fantasmi del tempo…

Ma tu sai come il tempo è una spirale
si contorce e si aggroviglia tra i tuoi sogni
e nel suo centro è oscurità, insondabile.
E tu sai come il tempo è un animale
che ti illude di domarlo ma il suo spirito
è libertà, insaziabile, inafferabile.

Là, nell’abisso dell’anima, onde si infrangono su alte scogliere
e, nell’abisso dell’anima, echi sprofondano in mille maree
e, di lontano, voci che chiamano sospinte dal vento
un fiume di ricordi, di fantasmi perduti nel tempo…

Ma tu sai come il tempo è una spirale
si contorce e si aggroviglia tra i tuoi sogni
e nel suo centro è oscurità, insondabile.
E tu sai come il tempo è irreale
e ti illude di piegarlo, di giocarlo
ma il suo corso è unico e inarrestabile.

Andrea Graziani

Nessun commento ancora

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>